Forwarder +39 035 525888
Customs Agency +39 035 310051
  • English
cessioni intracomunitarie
29
Feb

Ottimizzare le tue cessioni intracomunitarie con Elledi: le prove essenziali

Esportazioni ai fini IVA e cessioni intracomunitarie: un approfondimento completo

Le esportazioni e le cessioni intracomunitarie sono aspetti fondamentali del commercio internazionale, e la corretta gestione di entrambe è cruciale per l’adeguato trattamento fiscale, in particolare in materia di IVA.
In questo articolo, esploreremo le condizioni di consegna, gli Incoterms® 2020, le nuove regole introdotte dal Regolamento UE n. 1912/2018 e le prove necessarie per dimostrare una cessione intracomunitaria.

 

Condizioni di consegna e Incoterms: un quadro essenziale

Le condizioni di consegna stabilite nei contratti sono decisive per la corretta classificazione di un’esportazione come diretta o indiretta. Gli Incoterms® 2020 forniscono le linee guida fondamentali per determinare queste condizioni.

Cessioni Dirette (Art. 8, Letta A):

  • Gruppo C (trasporto principale pagato dal venditore):
    • CFR (Cost and Freight)
    • CIF (Cost Insurance and Freight)
    • CPT (Carriage Paid To)
    • CIP (Carriage and Insurance Paid To)
  • Gruppo D (merce consegnata all’arrivo):
    • DAP (Delivered at Place)
    • DPU (Delivered at Place Unloaded)
    • DDP (Delivered Duty Paid)

Cessioni Indirette (Art. 8, Letta B):

  • Gruppo E (merce consegnata alla partenza):
    • EXW (Ex Works)
  • Gruppo F (trasporto principale non pagato dal venditore):
    • FCA (Free Carrier)
    • FAS (Free Alongside ship)
    • FOB (Free on Board)

 

Nuove Regole del Regolamento UE n. 1912/2018 per la Cessione Intracomunitaria

Dal 1° gennaio 2020, il Regolamento UE n. 1912/2018 ha introdotto nuove regole cruciali per la prova del trasporto delle merci da uno stato membro a un altro, influenzando le cessioni intracomunitarie. Ecco un riassunto delle principali disposizioni:

  1. Responsabilità del Venditore o di un Terzo per il Trasporto
    Nel caso in cui il venditore o un terzo soggetto per conto di lui si occupi della spedizione o del trasporto, il venditore è tenuto a fornire due elementi di prova combinati tra loro, a scelta tra quelli elencati nel paragrafo 3 dell’art. 45bis. Ad esempio, potrebbe essere presentato un documento di trasporto combinato con la fattura emessa dallo spedizioniere.
  2. Responsabilità dell’Acquirente per il Trasporto
    Se è l’acquirente a gestire il trasporto, il venditore deve essere in grado di produrre due elementi di prova combinati tra loro, a scelta tra quelli elencati nel paragrafo 3 dell’art. 45bis. Per esempio, potrebbe essere presentato un documento di trasporto combinato con una ricevuta del destinatario della merce. Inoltre, è richiesta una dichiarazione scritta da parte dell’acquirente da inviare entro il decimo giorno del mese successivo alla cessione, certificando che i beni sono stati spediti o trasportati da lui o da un terzo per suo conto. Oltre che di tale dichiarazione, l’acquirente dovrà essere in possesso di almeno due dei documenti elencati nel paragrafo 3 dell’art. 45bis.

 

Prove Necessarie per la Cessione Intracomunitaria

La cessione intracomunitaria richiede prove non contraddittorie e provenienti da soggetti diversi tra loro ed indipendenti sia dal venditore che dall’acquirente per garantire la conformità alle normative, ecco alcuni elementi cruciali:

  1. Documenti di Trasporto
    Documenti relativi al trasporto o alla spedizione dei beni, ad esempio un documento o una lettera CRM riportante la firma del trasportatore.
  2. Fattura per le spese di trasporto o spedizione
    La fattura emessa da parte del trasportatore o dello spedizioniere incaricato al trasferimento della merce dal paese di provenienza al paese di destinazione.
  3. Polizza assicurativa
    Copia della polizza assicurativa emessa per coprire i rischi derivati dal trasporto o dalla spedizione.
  4. Attestazione pagamento
    Documenti bancari attestanti il pagamento della spedizione o del trasporto.
  5. Dichiarazione di spedizione dei beni
    Dichiarazione che certifica che i beni sono stati trasportati o spediti dall’acquirente o da un terzo per suo conto. Nella dichiarazione scritta dovranno risultare lo stato membro di destinazione dei beni, la data di rilascio, il nome e l’indirizzo dell’acquirente, la quantità e la natura dei beni ceduti, la data ed il luogo di consegna, l’identificazione della persona che ha accettato i beni per conto dell’acquirente ed il numero di identificazione del trasporto o della spedizione.
    Il contribuente conserva la possibilità di dimostrare, qualora non sia in possesso della documentazione specificamente richiesta dalla disposizione unionale ai fini dell’applicazione della presunzione, con altri elementi oggettivi di prova, che l’operazione sia realmente avvenuta.

 

Affrontare le Sfide e Capitalizzare sulle Opportunità: Elledi sempre al tuo fianco

Gestire esportazioni e cessioni intracomunitarie richiede una conoscenza approfondita delle condizioni di consegna, degli Incoterms® e delle regole fiscali vigenti. Il nostro team specializzato è pronto ad assisterti nell’adeguamento alle nuove normative, garantendo la conformità e semplificando il processo di gestione delle tue operazioni internazionali.
Per ulteriori dettagli e supporto personalizzato, non esitare a contattare Elledi. Siamo qui per rendere il tuo percorso di esportazione e cessione intracomunitaria il più agevole possibile.

Se sei interessato contattaci per una consulenza senza impegno.

ELLEDI SpA - Via Padergnone, 27 24050 - Grassobbio (BG) - P.IVA: IT01610020164 | Cookie Policy | Privacy Policy | Powered by SWI